Soggetti Aggregatori, Centrali di Committenza, Stazioni Uniche Appaltanti, Consorzi di Comuni


La centralizzazione della spesa e la gestione associata delle Centrali di Committenza, richiede una migliore macchina organizzativa che deve funzionare al meglio. I nuovi adempimenti comportano la necessità di risorse aggiuntive e l'impiego di maggior tempo, in un momento in cui la spending review e Legge di stabilità impongono maggiori oneri con minori risorse. La nuova centralizzazione in C.U.C. cambia la prospettiva, ed induce a ragionare in un’ottica sovracomunale (Unioni di Comuni, Consorzi, Aree Metropolitane etc.), ed ad attuare nuovi metodi di lavoro. Per poter raggiungere questo obiettivo è necessario: adeguare i propri processi e sistemi interni in modo tale da adeguarsi al cambiamento normativo ed al nuovo assetto amministrativo del territorio, essere veloci ed efficienti per poter soddisfare le nuove esigenze dei cittadini e delle imprese.

La Centrale Unica di Committenza è un’amministrazione aggiudicatrice che «acquista forniture o servizi destinati ad amministrazioni aggiudicatrici o altri enti aggiudicatori, o aggiudica appalti pubblici o conclude accordi quadro di lavori, forniture o servizi destinati ad amministrazioni aggiudicatrici o altri enti aggiudicatori».

Nel caso di una Centrale istituita tra Comuni, gli enti dovranno demandare obbligatoriamente alla Centrale Unica i servizi di acquisto e quindi della razionalizzazione degli stessi. Sarà anche facoltà delle nuove strutture poter formare Albi Qualificati unificati per i Comuni aderenti.

Compiti e Attività della centrale

Le attività della Centrale di Committenza consistono in:

  • Curare la gestione delle procedure di gara, per conto degli Enti aderenti (predisposizione, se devoluto, e assistenza alle prime fasi della procedura per la richiesta del CIG, Codice Identificativo di Gara)
  • Pubblicazione dei Bandi nella Gazzetta Ufficiale Europea e italiana (GUUE/GURI)
  • Espletamento delle procedure di Gara fino alla predisposizione degli atti di aggiudicazione definitiva
  • Utilizzare i sistemi informatici di negoziazione a cura della stessa Centrale di Committenza ovvero il Mercato elettronico ai sensi del Dlgs 50/2016
  • Gli enti aderenti possono avvalersi, ove lo ritengano opportuno, della Centrale di Committenza anche per ulteriori funzioni connesse in tutto o in parte alle attività precedentemente descritte mediante stipula di apposito atto aggiuntivo
  • La Centrale di Committenza, in presenza di interessi comuni da parte di più amministrazioni, svolge inoltre, procedure di gara in forma aggregata ad adesione volontaria e gratuita in favore delle stesse amministrazioni
  • Nell’espletamento delle sue funzioni, la Centrale di Committenza opera nel rispetto dei principi di economicità, di efficacia, di pubblicità e di trasparenza, di libera concorrenza e di non discriminazione e nel rispetto della normativa comunitaria, statale e regionale vigente in materia di contratti pubblici di lavori, servizi e forniture


Servizi Telematici e ausiliari di una centrale di committenza

I servizi di committenza ausiliaria sono tutti i servizi di supporto alle procedure di gara. L’organizzazione consociata sugli acquisti attraverso piattaforme telematiche fa nascere infatti assoluti bisogni di assistenza e supporto per entrambi gli attori, ovvero gli operatori economici (fornitori - professionisti - aziende esecutricci di LLPP) e gli Enti, al fine di organizzare con efficienza le nuove strutture consociate. I servizi erogabili sono i seguenti:

  • Attivazione di una piattaforma telematica per la gestione dei fornitori/professionisti/aziende llpp
  • Attivazione della gestione informatizzata delle Procedure di Gare e Aste telematiche
  • Istituzione di un Mercato Elettronico
  • Ausilio ai Responsabili agli operatori degli Enti sulle nuove procedure informatizzate (supporto Legale e tecnico procedurale)
  • Consulenza e supporto ai partecipanti sulle procedure di Gara
  • Espletamento delle procedure d’acquisto in nome e per conto dell’Ente (art. 1, paragrafo 1, punto 15 della Direttiva 2014/24/UE). L’art. 37, paragrafo 4 della Direttiva 2014/24/UE prevede infatti che , in deroga alle procedure ordinarie per l’affidamento di servizi, la Centrale di Committenza possa fornire i servizi di committenza ausiliaria mediante affidamento diretto da parte degli aderenti all’attività di centralizzazione della committenza.
  • Supporto alle sedute di gara e verbalizzazione mediante procedure informatizzate.
  • Adempimenti e comunicazioni pre e post aggiudicazione
  • Amministrazione trasparente
  • Contrattualistica Informatica
  • Conservazione sostitutiva degli atti di Gara e Contratti

  • Le strutture quali le Centrali Uniche di Committenza, le Stazioni Uniche Appaltanti, le Unioni di Comuni o i Consorzi di Comuni richiedono quindi un software specifico come Acquistitelematici.it (Albo Fornitori – Professionisti e Gara Telematica Net).

    La piattaforma nasce per venire incontro alle esigenze che sorgono nella gestione dei bandi di gara, delle procedure negoziate o degli acquisti diretti che la Centrale deve gestire per conto dei Comuni consorziati.
    I processi di acquisto potranno essere gestiti dai singoli Enti associati. Il software potrà quindi essere utilizzato dalla centrale e dagli enti tramite un proprio backoffice (cruscotto) dal quale poter gestire tutte le procesure di acquiato e gli Albi costituiti.

    Acquistitelematici.it (Albo Fornitori – Professionisti e Gara Telematica Net) nasce per soddisfare l’esigenza complessa di diversi enti consociati. Grazie ad una flessibile gestione del software, i Professionisti, i Fornitori e le Aziende esecutrici di Lavori Pubblici all’atto dell’iscrizione avranno la facoltà di iscriversi all'Albo della Centrale o dall’unione, con la facoltà di poter effettuare servizi forniture o lavori in tutte le amministrazioni o solo in quelle prescelte.

    Lato Back-office, la Centrale Unica potrà operare in autonomia e collaborativamente con ogni singolo Ente. Ogni amministrazione potrà in piena libertà usufruire dell’applicativo delegando gestendo la redazione ed il flusso informativo degli atti di acquisto. Potranno essere configurati gli accessi per le diverse figure dei RUP, per i componenti della struttura amministrativa della Centrale Unica, etc. La gestione delle Gare sarà quindi eseguibile dalla Centrale Unica o dal singolo ente in base alla delega di funzioni demandate ad essa.

    Queste alcune delle funzionalità della piattaforma E-procurement:

    • N° Enti consociati attivabili: Illimitato
    • N° procedure aperte o ristrette: illimitato
    • N° Albi attivabili: Illimitato
    • Differenziazione Albi per tipologia: SI
    • N° Iscritti agli albi: Illimitato
    • Gestione backoffice Centrale Unica: SI
    • Gestione backoffice per singolo Ente: SI
    • Possibilità per gli operatori di poter operare per aeree geografiche o per singolo Comune: SI
    • Registrazione e archivio messaggistica personalizzato per Ente: SI
    • Mercato Elettronico (MEPA) ai sensi del Codice dei Contratti: SI
    • Acquisiti diretti (ODA): SI
    • Richieste di offerta (RDO): SI
    • Trattative dirette: SI
    • Richieste di preventivi: SI
    • Procedure negoziate: SI
    • Bandi aperti (sopra e sotto soglia): SI
    • Procedure a massimo ribasso o rialzo o economicamente più vantaggiose: SI
    • Gare a lotti: SI
    • Manifestazioni di interesse: SI
    • Concorsi di idee: SI
    • Dialogo competitivo: SI
    • Aste Telematiche: SI
    • Seduta di gara telematica: SI
    • Verbalizzazione automatica: SI
    • Pubblicazione verbali, graduatorie: SI
    • Aggiudicazione e adempimenti post aggiudicazione: SI
    • Fascicolo elettronico dei Bandi di gara e conservazione sostitutiva: SI
    • Adempimenti e pubblicazione dataset gare per l’ANAC (legge 190/2012): SI
    • Adempimenti legge 33/2013 trasparenza amministrativa: SI